domenica 5 luglio 2009

"Etekaf", lo sciopero islamico

One Islamic strike: what is better than to beat your enemies by using their own weapons? For the mollahs to remember that God is always with the victims and not with the power, with justice and not with the judge. Read more about it (in Italian) in this article by Fatemeh Karimi.

Mi piange il cuore e mi chiedo il perché: non siamo giovani anche noi? Perché non abbiamo il diritto di un'esistenza normale come tanti altri? Questa non è vita, ormai qualcosa si è spezzato per sempre, non riusciranno più a farci stare buoni come vogliono loro.

Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...